Social marketing turistico e Coronavirus

di Letizia

L’importanza di mantenere un contatto umano attraverso i social anche in tempi difficili

In questo momento particolare la pianificazione dei post e del materiale da pubblicare sulle nostre pagina social non può seguire in alcun modo la programmazione ordinaria che ci prepara alla bella stagione (turistica).

Le tante perplessità ed incertezze sul futuro, oltre alla gravità della situazione sanitaria e umana, ci portano a fermare per un attimo la normale attività di promozione e relazione sui social e non solo. 

In attesa di novità e nella speranza di un miglioramento nazionale e globale nel contenimento della pandemia, perchè non dedicarsi un po’ allo studio della nostra immagine sui social? Perchè non ricercare nuove tecniche di comunicazione adeguate al momento particolare che stiamo vivendo? Si può investire poco per costruire una comunicazione efficace nel creare continuità nel rapporto con gli utenti che non esclude periodo poco felici come questo. 

Anche se finalizzare una comunicazione in linea con i tempi non è sempre facile, soprattutto per chi opera nel turismo, sicuramente si possono seguire piccoli spunti per mantenere un piccolo spazio nelle giornate di chi ci segue. Continua a leggere per scoprire come gestire il social marketing in tempi di Coronavirus!

Perchè è importante comunicare in questo periodo? Innanzitutto per regalare un momento di evasione. In secondo luogo possiamo sfruttare a nostro vantaggio la forte presenza online in questo periodo. 

Per scoprire come possiamo riuscire nella nostra comunicazione basta seguire poche regole. Intanto vediamo secondo quali criteri possiamo scegliere i contenuti da mettere online:
  • Comunicare contestualmente alla situazione. è difficile ma allo stesso tempo inevitabile adottare dei criteri su cui pubblicare sui social. 
  • Coinvolgere il pubblico a livello emotivo: possiamo ripescare tra i ricordi della stagione passata e perchè non approfittarne per rendere partecipi anche i vostri ospiti. Possiamo chiedere loro di condividere i loro ricordi insieme a voi, che siano legati alla vostra struttura o al territorio. In questo modo le interazioni genereranno altre interazioni. Può essere coinvolgente anche raccontare di voi, della vostra storia o del vostro territorio per incuriosire chi ancora non vi ha raggiunto. E perchè no, anche fare una diretta che risulta efficace anche per aumentare la visibilità.
  • Coinvolgere il pubblico a livello pratico: rendiamoci parte attiva nelle giornate di chi resta in casa. Inspirate i vostri followers proponendo suggerimenti, ricette tutorial. è molto semplice scegliere una linea di comunicazione coerente con il vostro tipo di attività. Ad esempio, un agriturismo potrà condividere segreti per prendersi cura delle piante o conoscerne nuove, raccontare cosa c’è dietro le vostre attività.

Se è ben chiaro quali sono le idee che danno vita ai nostri contenuti dovremmo evidenziare anche cosa non va fatto per mantenere una linea coerente:

  • Campagne a pagamento, non costituiscono un investimento visto il periodo di incertezza nelle prospettive future a breve e lungo termine
  • Pubblicare senza criterio, in questo periodo delicato è meglio pubblicare poco e bene. Bisogna evitare eccessi di ironia, ottimismo o, al contrario, gli eccessi di drammaticità. Così come la condivisione di notizie che entrano nel merito dell’argomento strettamente relativo all’emergenza.
  • Pubblicare post strettamente legati alla pubblicità o alla vendita, potrebbe risultare inutile, fuori luogo e controproducente.
  • Non pubblicare. Evitare il silenzio assoluto in periodi particolari come questo o comunque nei periodi di stop dell’attività per poi riapparire al momento dell’apertura della stagione, o viceversa. Vale la pena in ogni caso mantenere una certa continuità nella comunicazione social e sul web.

In momenti in cui il tempo libero non manca abbiamo tempo per riflettere ed esaminare approfonditamente gli argomenti e il nostro modo di comunicare. 

Il consiglio generale è quello di studiarsi e di studiare. Analizziamo punti forti e miglioriamo gli aspetti critici per programmare il futuro. Approfittiamo per lavorare sulla web reputation e trovare le migliori strategie in base ad un’attenta analisi del nostro target. Poniamo l’attenzione sullo studio dei nostri potenziali clienti e l’evoluzione dei viaggiatori della prossima stagione cercando di andare incontro ai nuovi bisogni. In bocca al lupo!

Potrebbe piacerti anche